La Luce

[USM_plus_form]

CORSO DI FOTOGRAFIA

Lezione 6 La Luce

6. LA LUCE

Una macchina fotografica non è altro che un congegno costruito per catturare la luce.  Si ma cos’ è la luce?

Il termine luce indica la porzione dello spettro elettromagnetico visibile all’occhio umano che è approssimativamente compresa tra i 400 (colore blu) e i 700 (colore rosso) nanometri. 

La luce in fotografia si misura con l’esposimetro che è un congegno che misura l’intensità del fascio luminoso riflesso o incidente. Tratteremo gli esposimetri nella sezione RELATIVA all’esposizione.

La luce interagisce con la materia. I fenomeni più comuni che influenzano o impediscono il passaggio della luce sono:

  • L’ASSORBIMENTO

E’ la capacità di un corpo di assorbire energia mediante onde elettromagnetiche. Ogni mezzo ottico ha proprietà di assorbimento (acqua, vetro, ecc).

L’assorbimento si verifica quando la materia è in grado di assorbire delle radiazioni. La porzione di materiale visibile della luce è detta pigmento (colore). Se il pigmento assorbe tutta l’onda apparirà Nero, se riflette tutta l’onda apparirà Bianco, mentre se assorbe solo determinate lunghezza d’onda apparirà dello stesso colore della radiazione che riflette.

  • LA DIFFUSIONE

Diffusione ottica, dispersione o scattering (sparpagliamento) si riferisce a dei fenomeni in cui onde o particelle vengono deflesse, ovvero cambiano traiettoria a causa della collisione con altre onde o particelle. La deflessione avviene in maniera disordinata e casuale.

  • RIFLESSIONE SPECULARE

Si ha quando un singolo raggio incidente che forma un angolo “x” con la superficie su cui sbatte produce un singolo raggio riflesso con lo stesso angolo “x”.

Questo effetto si ha soprattutto con i liquidi o con il vetro. Solo i metalli riflettono una parte consistente  della luce che li colpisce. Tutti gli altri materiali comuni riflettono solo il 5-10% del raggio luminoso. Affinché l’effetto si manifesti bisogna lucidare la superficie per eliminare lo sporco che possa deviare il raggio e comunque avere una superficie liscia.

  • RIFLESSIONE DIFFUSA

Questa è una riflessione non speculare, in cui un raggio che forma un angolo “x” non genera un altro raggio speculare ma la luce viene riflessa in altre direzioni casuali. Un diffusore ideale riflette la luce omogeneamente in tutte le direzioni. Un materiale che non assorbe luce (come gesso, carta, marmo) riesce a riflettere indietro quasi tutta la luce che riceve. (vedi immagine al paragrafo di sopra).

  • RIFRAZIONE

E’ la deviazione subita da un onda di luce quando passa da un mezzo ad un altro nel quale la sua velocità di propagazione cambia. I raggi vengono deviati a causa di un cambiamento di velocità di propagazione.

  • DIFFRAZIONE

E’ un fenomeno legato alla deviazione della traiettoria di propagazione delle onde quando incontrano un ostacolo sulla loro traiettoria.

Fenomeni di diffrazione sono osservabili sui CD/DVD, in cui le tracce incise agiscono come reticolo di diffrazione, gli ologrammi delle carte di credito, i colori e i piumaggi di alcuni animali (farfalle, pavoni), che diffrangono la luce grazie a piccole scaglie disposte regolarmente.

scarica il  VIDEO CORSO COMPLETO tramite il nostro COUPON DI SCONTO del 90%

Per la tua privacy YouTube necessita di una tua approvazione prima di essere caricato.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto

CORSO DI FOTOGRAFIA

CONTATTACI

Preventivo

Preventivo e Bozza Progetto GRATIS

Chiama al 366 4498481 o invia una MAIL.

Per restare aggiornato iscriviti alla Newsletter

PREVENTIVO

2019-08-13T13:30:15+01:00

Chi è Fabrizio Conte

Fabrizio Conte nasce nella millenaria città di Roma nel Gennaio del 1979. E’ un professionista delle immagini digitali, video e fotografiche. Tramite le sue produzioni crea campagne di digital marketing e social media marketing su misura per ogni tipo di azienda o prodotto. Si cimenta in vari generi fotografici, indirizzati sia alle aziende che ai clienti privati. Organizza su tutto il territorio nazionale, corsi e seminari di fotografia. Gestisce vari canali web dove tratta di tutorial e recensioni su software della casa Adobe e materiale foto/video. 

La sua formazione professionale parte dall’Università La Sapienza di Roma, per proseguire con l’attestato di direttore della fotografia (DOP) e Montatore all’Accademia del cinema di Bologna e si completa con tutta una serie di corsi e workshop tenuti da professionisti di fama internazionale quali S. Bartocha, M. Santoni ed altri. Nell’arco della sua carriera ha collaborato con personaggi del calibro di Guido Fiandra presso i teatri di Modena e Bologna, ma anche con il nastro d’argento Mauro Marchetti e con il montatore Paolo Vanghetti. I suoi scatti sono stati i protagonisti del calendario ENI 2009 distribuito dal periodico “Bell’italia”. Nel 2006 è stato selezionato ed ha partecipato alla mostra collettiva internazionale “i Giovani ed il Futuro” esposta a Matera. Nel 2007 ha esposto presso il museo di Potenza un suo scatto legato al progetto “l’Arte in rete” proposto dal GAI. Nel corso degli anni successivi ha partecipato a diverse produzioni come Direttore della fotografia e regista per cortometraggi e videoclip musicali. Oggi ha ampliato la sua formazione diventando un esperto nell’uso di programmi di fotoritocco (Photoshop, Lightroom) e di programmi di editing (AfterEffects, Premier, Final Cut). Al suo fianco vi sono diversi altri professionisti freelance che lo supportano in tutta una serie di campi specifici quali digital marketing, grafica 3D, web design, editing, storytelling ed altro, per offrire ai propri clienti un servizio a 360° che non lasci nulla al caso.

Ultimi Lavori

Articoli Recenti

Contact Info